PROGETTO CORO SAN VITTORE

 

A seguito del progetto pilota sulla “condizione femminile” iniziato con un piccolo gruppo di detenute a novembre 2011 (dopo la proiezione del documentario SIN BY SILENCE) nella sezione femminile della casa circondariale di San Vittore, è nato il corso di canto corale con l’intento specifico di creare, attraverso il lavoro tecnico vocale, una solidarietà, un ascolto reciproco, un senso di appartenenza ed un senso di valore fra i partecipanti, unitamente ad uno “sfogo” vocale per le emozioni alle quali spesso non è possibile dare voce in quel contesto.

Saranno proposti canti popolari del mondo femminile e musiche di vario genere nella quale il testo ha un particolare significato.

PROGETTO PILOTA SEZIONE FEMMINILE DI SAN VITTORE

OBIETTIVO

Fornire strumenti per fortificare l’identità femminile ed accrescere la dignità delle detenute.

 

A seguito della proiezione del documentario SIN BY SILENCE a tutte le detenute di San Vittore in data 26 novembre 2011, si è costituito un gruppo di donne per fare insieme un percorso durante il quale si rifletterà e si lavorerà sull’identità femminile, la dignità e il significato di essere donna, utilizzando diversi strumenti quali:

Canti corali popolari sull’identità femminile;
scrittura auto-narrativa dei vissuti e lettura dei monologhi da parte delle altre (quindi un lavoro a “specchio”);
la visione di cortometraggi sul tema con successivo dibattito;
riflessione sulla cultura della violenza, sugli stereotipi maschili e femminili, sull’utilizzo delle immagini per rafforzare o attenuare questi stereotipi;
ricerca di un linguaggio comune del dialogo come necessità basilare nelle relazioni di genere.

Il gruppo sarà seguito da Liliana Oliveri, Presidente dell’associazione di promozione sociale “Diamo voce a chi non ha voce”, dallo psicologo Dott Perico e da un collaboratore del CIPM.

Il progetto sarà in seguito esteso alle sezioni femminili delle case circondariali della Regione Lombardia.